le mie foto...

le mie foto...

sabato 27 giugno 2009

per Gianluca e robertina....

ciao ragazzi,rieccomi qui in aeroporto a lavorare..fa caldo ma una leggera brezza ci tiene su di morale...siccome non ho molto tempo per stare sul computer aziendale,scrivo 2 righe da dedicare a tutti i ragazzi conosciuti sabato alla mezza di roma...
mi ha fatto molto piacere conoscervi e spero che capiti di frequente anche se con l'arrivo prossimo della seconda femminuccia, il tempo per le "gare" forse si ridurrà un pochino...comunque saluto giancarlo yoghi"marco,karim e soprattutto mauretto "er moro" con cui ci siamo fatti un bel pezzo di mezza e poi mi ha lasciato sul posto...debbo dire che malgrado il buio veramente "buio",l'esperienza è stata buona e soddisfacente...il mio realtime è stato di 1h:43.22, un minuto in più rispetto alla roma ostia, ma va benone anche così...c'è stato un tratto forse intorno al 12° che mauretto stava lottando con il suo garmin che suonava da tutte le parti...mi stavo ammazzando dalle risate...è stato veramente divertente...
purtroppo malgrado la serata è stata divertente e comunque emozionante, il pomeriggio è stato una vera tragedia..a cerenova un mio amico (gianluca) ha perso la vita con il kitesurf, travolto da una tromba d'aria giunta all'improvviso....non c'è stato nulla da fare...anche se non conterà niente, ho dedicato la corsa e l'arrivo a Gianluca e Robertina la sua ragazza ed anche lei mia amica...ancora no riesco a crederc ed ogni volta che metto piede sul lungomare di cerenova il rammarico è totale e la tristezza ancora di più....è stato l'arrivo più emozionante per me..non lo dimenticherò mai....

5 commenti:

GIAN CARLO ha detto...

E' stata una storia veramente assurda. Impossibile capacitarsene.
Possiamo poco e siamo di passaggio... correre è un gioco scacciapensieri.

the yogi ha detto...

ciao mà, con quel bordello confesso che faccio fatica a ricordarmi di te... spero in una prox occasione ;)

the yogi ha detto...

caspita, come no, marketto! hehe, dalla foto del profilo non ti riconoscevo per via... della cuffia! ;)) il cappellino è a tua disposizione quando vuoi....

er Moro ha detto...

Markè sapere che ti sei goduto la scenetta di qnd litigavo col Garmin che suonava a tutta callara mi fa scompisciare, almeno tutto qll'impazzimento è servito a qualcosa ;-), c sua!!!
Di tempo per incontrarsi e ricorrere assieme ce ne sarà, ora dedicati alle tue donne ;-)
...anche se non conterà niente, ho dedicato la corsa e l'arrivo a Gianluca e Robertina:
la mia prima maratona l'ho corsa con gli stessi intenti per un amico scomparso, se corro ancora è anche e soprattutto per lui, finchè corro lui continuerà a vivere dentro di me, credimi se ti dico che spesso è come se corressimo insieme!!!

Karim ha detto...

Ciao mark, veramente una storia assurda. Quando ti tocca, c'è poco da fare. Un abbraccio.